Rudi RecordsCreative Music and Adventurous Jazz

Indie-jazz Italia: Rudi Records – Intervista a Massimo Iudicone

Distorsioni | a cura di Aldo De Sanctis

Nata da poco più di un anno per volontà di Massimo Iudicone, la Rudi Records si sta velocemente affermando come una delle realtà indipendenti più interessanti nel panorama del jazz contemporaneo. In questo breve lasso di tempo, infatti, l'etichetta romana ha pubblicato dischi di grande pregio coinvolgendo artisti dalle indubbie capacità tecniche ed espressive. Per citarne solo alcuni: la contrabbassista Silvia Bolognesi, vincitrice del referendum indetto dal magazine Musica Jazz come migliore talento del 2010, un pezzo di storia dell'avanguardia italiana come Giancarlo Schiaffini, il vulcanico sassofonista nonchè caposcuola della vivace scena livornese Dimitri Grechi Espinoza. Ed ancora: un veterano dell'avant-jazz statunitense come Sabir Mateen e autentici poeti dello strumento come Sandro Satta, Roberto Bellatalla e Fabrizio Spera. Molte delle pubblicazioni presenti nel catalogo dell'etichetta riguardano la musica improvvisata e spesso registrata dal vivo: scelte davvero coraggiose in questi tempi di appiattimento culturale e di crisi del mercato discografico. Ma sono scelte che puntano su di un'indiscutibile qualità e sulla ricerca di un rapporto in cui l'ascoltatore non rimanga un elemento passivo. Al di là delle parole, la musica si spiega solamente attraverso l'esperienza stessa della musica. A questo siamo tutti invitati. Vi lascio all'intervista che Massimo Iudicone, che ringrazio per la disponibilità, mi ha rilasciato tramite e-mail. [Published: March 17, 2012, Distorsioni] read interview

Get updates, sales and special
offers from Rudi Records

Latest Videos

 

 

© All rights reserved • Rudi Records is a trademark by Fone Sas • Via Raffaello, 15 • 04019 Terracina (LT) • ITALY • P. IVA 11282821005 • Cookie e Privacy

This site uses cookies, including third parties cookies. Continuing navigation on this site acknowledge it will be used.