Rudi RecordsCreative Music and Adventurous Jazz

Magazzino Jazz review | Tea Time

D’agaro De Mattia Maier, Tea Time, Rudi Records 2016

Nel jazz i riferimenti alla nota bevanda delle cinque hanno un precedente illustre nella notissima Tea for Two, anche se il sottinteso esoterico negli anni fino alla Seconda Guerra mondiale alludeva alla marijuana, all’epoca prediletta compagna degli swing cats americani. Chissà se D’agaro, De Mattia e Maier, musicisti navigati e colti, ci hanno pensato. Certo, questo Tea Time allude alla varietà di profumi e di spezie che si possono abbinare alla bevanda; tante ricette diverse, almeno quante se ne possono assaporare in musica e in particolare in quella apparecchiata da un trio come questo, che è senza dubbio la crema degli improvvisatori creativi italiani. Daniele D’Agaro (clarinetto), Massimo De Mattia (flauti) , Giovanni Maier (contrabbasso), dialogano tra loro su strutture aperte, ora dense ora rarefatte, ma sempre controllate e rigorose. Alla faccia di chi pensa che la musica creativa sia ostica, qui suona tutto perfetto e quasi facile. E non c’è nulla di regalato, ma la “facilità”deriva dalla intenzione che i tre riescono a gestire in in ogni singolo frammento. Il Cd finisce ma si vorrebbe sentir proseguire ancora il dialogo e viene da chiedere un bis. Perché un trio del genere andrebbe visto dal vivo. Gioco forza l’interazione dei tre, così palpabile all’ascolto, perde qualcosa nel non essere “visibile”, nel non farsi gesto pubblico e poi la possibilità di lavorare senza rete dei tre musicisti -così alta- posta di fronte agli spettatori, volererebbe certamente altissima.
[Franco Bergoglio, Magazzino Jazz]

Get updates, sales and special
offers from Rudi Records

Latest Videos

 

 

© All rights reserved • Rudi Records is a trademark by Fone Sas • Via Raffaello, 15 • 04019 Terracina (LT) • ITALY • P. IVA 11282821005 • Cookie e Privacy

This site uses cookies, including third parties cookies. Continuing navigation on this site acknowledge it will be used.