Rudi RecordsCreative Music and Adventurous Jazz

Alias review | Suite per Osvaldo

Fabio Sartori Marco Colonna Cristiano Calcagnile, Suite per Osvaldo, Rudi Records 2017

La poetica del pittore
Ci sono dischi che riconciliano con l'ascolto di quella musica inclassificabile che ci ostiniamo a chiamare jazz. Già con il precedente "(IN)Obediens" il trio del pianista romano Fabio Sartori con i clarinetti di Marco Colonna e la batteria di Cristiano Calcagnile ci aveva fatto drizzare le antenne.
Adesso con "Suite per Osvaldo" (Rudi Records) non ci sono più dubbi. Composta in onore del pittore Osvaldo Licini (1894-1958) questa musica ci consegna un compositore e una formazione di pregio assoluto. Non è passato molto tempo ma i progressi sono evidenti nell'affiatamento e nella messa a fuoco della poetica. Un quieto e sorvegliato ardore anima i sette brani, tutti compiuti nella forma e nello sviluppo. Sartori accende di lirismo una musica che esprime perfettamente l'incanto, lo stupore, la poetica lunare e sognante dell'artista marchigiano. Marco Colonna dimostra non solo l'eccellenza strumentale nei clarinetti ma la maturità di mettersi al servizio del progetto complessivo. Ascoltarlo mentre libera la fantasia e l'energia mette una gioia incontenibile. Chiude il cerchio Cristiano Calcagnile la cui sensibilità per l'ascolto e l'empatia è nota da tempo e qui trova una conferma che forse non servirebbe rimarcare, ma ripetere giova.
[Flavio Massarutto, Alias, Il Manifesto, 10 June 2017]

Get updates, sales and special
offers from Rudi Records

Latest Videos

 

 

This site uses cookies, including third parties cookies. Continuing navigation on this site acknowledge it will be used.